La carta di BlockFi: la prima carta di credito crypto?

Il 1 Dicembre mi è arrivata una mail inaspettata: parlava della carta di BlockFi, il sito CeFi (finanza centralizzata) tra i leader al mondo. In questo articolo (che aggiornerò via via che le novità vengono fuori) parlerò della carta di BlockFi, e di quello che ci possiamo aspettare.

Cos’è BlockFi?

Come sempre, una piccola introduzione: BlockFi è un sito CeFi che offre la possibilità di prendere e dare a prestito crypto e fiat. Quindi, vi pagano per lasciare sul vostro account una qualunque quantità di crypto o di fiat. Per i dettagli, vi rimando al mio articolo su BlockFi.

La carta di BlockFi: prima carta di credito crypto?

L’annuncio della carta di BlockFi è interessante, e piuttosto oscuro ad oggi: per ora è solo possibile iscriversi alla whitelist (se vi interessa, consiglio di farlo rapidamente), e si limita a dire che verrà offerto cashback in Bitcoin dell’1,5%.

Tuttavia, in questo articolo di Coindesk si parla più nel dettaglio di alcune caratteristiche molto interessanti. Innanzitutto, si dice che questa sarà una carta di credito, cosa che per quanto ne sappia è una novità assoluta nello spazio crypto. Dunque, sarà possibile appoggiarsi a BlockFi per prendere a prestito crypto o stablecoin (poco chiaro per ora in che modo e con che interessi e condizioni). La promessa è che i tassi saranno molto migliori rispetto a quelli delle carte di credito tradizionali, spesso superiori al 15%. Aggiornerò quando ci saranno ulteriori chiarimenti in merito.

E’ previsto un costo di $200 all’anno -molto rispetto a tante altre crypto-carte, che sono tendenzialmente gratuite, ma tendenzialmente in linea con molte carte di credito sul mercato. Inoltre, a chi spende più di $3000 nei primi tre mesi verranno regalati $250, di fatto rendendo nullo il costo per il primo anno.

la carta di BlockFi credito
Immagine tratta dal sito di Blockfi

La carta di BlockFi: per chi è?

La carta di BlockFi avrà sicuramente un target interessante. In molti, infatti, hanno e usano abitualmente carte di credito per varie ragioni; non esiste, però, una carta di credito crypto. In questo senso, esiste un pubblico e un interesse.

La domanda da un milione di dollari è quali saranno le condizioni della carta di BlockFi. Molte carte di credito offrono miglia gratis e molte altre promozioni con partner associati. Da questo punto di vista, BlockFi per ora non ha ancora rilasciato informazioni. Il comparto di promozioni che verranno offerte (oltre al sicuramente interessante cashback dell’1,5%) permetteranno di capire che successo avrà.

Il cashback dell’1,5% permette di azzerare i $200 annuali di spese spendendo poco più di $13.000 (€11.000) all’anno, una cifra importante ma non assurda.

Conclusioni

La carta di BlockFi è un fulmine a ciel sereno, che permette di rivoluzionare il mercato delle crypto-carte. Rimangono dei dubbi da fugare, e non è nemmeno chiaro se abbiano già ottenuto l’autorizzazione a operare nei vari mercati (e sappiamo quanto sia difficile in Europa). Seguirò con estremo interesse lo sviluppo della situazione, ma al momento non mi prenoterò per la whitelist. Non è uno strumento di cui ritenga di avere bisogno; almeno, non alle condizioni fino ad oggi comunicate al pubblico.

Se siete interessati a una carta crypto prepagata già esistente sul mercato, vi rimando al mio articolo su Crypto.com!

Disclaimer: il contenuto dell’articolo è un’opinione, e ha unicamente fini informativi. Non intende fornire consulenzia finanziaria di alcun tipo. Consulta un professionista certificato per ottenere consulenza finanziaria.

Share

One thought on “La carta di BlockFi: la prima carta di credito crypto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *