Cos’è un airdrop: cryptomonete gratis per tutti?

Gli airdrop sembrano troppo belli per essere veri -e spesso lo sono. Ma cos’è un airdrop? In breve: è un’offerta da parte dei creatori di un progetto crypto, in cui una certa quantità di cryptomonete viene regalata a chi ne fa richiesta. Vediamo meglio come funziona, e dov’è l’inghippo

Cos’è un airdrop, e perchè lo fanno?

La prima domanda fondamentale è perchè qualcuno dovrebbe regalare soldi senza ottenere niente in cambio. La risposta è semplice: non vi regalano soldi, vi regalano cryptomonete. Nella stragrande parte di casi sono monete con una capitalizzazione di mercato molto ridotta, e che non si possono di fatto scambiare su nessun exchange in cambio di cryptomonete più diffuse oppure di fiat.

Di conseguenza, a loro non costa nulla: se il progetto non ha successo le cryptomonete che vi hanno regalato sono un numero su uno schermo, se viceversa ha successo vi hanno regalato le briciole e il grosso dell’aumento di valore rimane a loro.

Ma cosa ottengono in cambio delle cryptomonete che vi regalano? La risposta principale è visibilità. Va ricordato che esistono centinaia di progetti fondamentalmente simili tra loro dal punto di vista tecnologico. Per avere successo, oltre a una buona tecnologia che risolva un problema reale, è necessario ottenere la luce dei riflettori -e offrire token gratuitamente è un ottimo modo per farlo.

Inoltre, dipendendo dalle azioni richieste nell’airdrop specifico, alcuni progetti approfittano anche per ottenere like su Facebook, retweets, considivisioni su vari social media e email da aggiungere alla loro marketing list – tutte azioni che danno un piccolo vantaggio aggiuntivo al progetto, e lo fanno apparire più legittimo. Proviamo a confrontare due progetti fondamentalmente identici tecnologicamente -ma uno ha 50 likes su Facebook, l’altro 5.000. Il video della prima ha 150 visualizzazioni, quello della seconda 50.000. Immediatamente, assumeremo che il secondo progetto è migliore.

Cos’è un airdrop? Come sceglierli.

Abbiamo detto che ci sono moltissimi progetti, e nalla gran parte dei casi non avranno successo. Di conseguenza, come possiamo scegliere un airdrop a cui partecipare in modo da massimizzare la possibilità che quei token acquisiscano un po’ di valore? Ecco quello che generalmente faccio io.

Innanzitutto, diamo una rapida occhiata al progetto. Non è a questo punto ancora necessario leggersi il whitepaper, ma già dando uno sguardo al sito, al team, alle menzioni che ha ricevuto su giornali e simili possiamo vedere se c’è potenziale e interesse. Se non è chiaro quale sia la idea, ci sono errori grammaticali o simili, allora sarà tendenzialmente bene evitarlo. Una parola di avvertimento: nel caso degli airdrop, è bene evitare gruppi, reddit, forum e simili. Tendenzialmente la gente avrà pareri estremamente positivi del progetto perchè hanno partecipato all’airdrop e sperano che abbia successo, ma è bene non farsi ingannare dal loro ottimismo ed essere molto oggettivi.

Cos’è un airdrop: cosa chiedono di fare

Un altro elemento fondamentale è il tipo di azioni richieste per ottenere l’airdrop. Si va da siti che richiedono unicamente una mail, a quelli che vogliono che si crei un account sul loro sito, passando per like e condivisioni sui vari social media, fino ad arrivare al KYC -ovvero alla necessità di inviare i propri documenti.

In generale, penso che ciascuno debba tracciare la propria linea. Ad esempio, io evito gli airdrop che chiedono KYC -a meno che non vengano da imprese gigantesche di cui mi possa fidare. Condividere i propri documenti online con progetti sconosciuti e rischioso: oltre alla possibile malafede, ci può essere anche l’errore umano o l’hack, e a quel punto i vostri documenti finiscono in mano a chissà chi per chissà cosa. Occhio.

Inoltre, sempre e comunque, evitate gli airdrop in cui vi si chiede di pagare. Sempre. Un airdrop sarà gratuito. Chiunque vi dica -e lo fanno in molti- “inviami 0,1 BTC e te ne rimando 1” o cose simili, o è un eroe o è un truffatore, e propendo per la seconda.

Evitando di inviare soldi e documenti, i rischi di partecipare a un airdrop sono estremamente ridotti. Nel peggiore dei casi vi troverete a mettere like a una pagina Facebook, e i vostri token varranno zero. Succede anche che la vostra mail finisca in qualche lista spam, quindi potreste volerne usare una che non è la principale.

Dove trovare gli airdrop migliori

In generale, è molto difficile trovare airdrop che valgano la pena. La maggior parte dei siti prendono accordi con i vari progetti per condividere i loro airdrop -di conseguenza, state sempre molto attenti a qualunque aggregatore.

Io tendo ad usare principalmente due/tre siti:

https://airdrops.io/

https://airdropalert.com/

Come detto, quello che dicono questi siti non è sempre utile o interessante, ma tra i molti progetti che non vedranno mai la luce del sole c’è qualche gemma nascosta di tanto in tanto. E in fondo cosa costa dare un’occhiata un paio di volte al mese, vedere cosa c’è di interessante ed eventualmente dare la propria mail?

Una volta scelto un airdrop, il processo da seguire sarà spiegato dall’impresa responsabile. Anche il modo e il tempismo con cui riceverete i token dipende: tendenzialmente li vedrete nel vostro account, senza poterli per il momento ritirare, e dovrete aspettare che scada un periodo di lock-up prima di riceverli ed eventualmente cederli.

Conclusione

In questo articolo, ho cercato di spiegare cos’è un airdrop, perchè li fanno, e in che modo partecipare senza rischi e con la piccola possibilità di ottenere un ritorno economico. E’ importante tenere a mente che tendenzialmente i guadagni saranno limitati e improbabili, per cui non farti illusioni: non puoi ancora abbandonare il tuo lavoro e vivere partecipando a tutti gli airdrop che esistono!

Questo articolo è parte della mia sezione su come guadagnare Bitcoin gratis. Se sei interessato, eccoti il link alla lista delle offerte!

Disclaimer: il contenuto dell’articolo è un’opinione, e ha unicamente fini informativi. Non intende fornire consulenzia finanziaria di alcun tipo. Consulta un professionista certificato per ottenere consulenza finanziaria.

Share

One thought on “Cos’è un airdrop: cryptomonete gratis per tutti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *