Cosa significa valuta fiat? Dollari, crypto e inflazione

Cosa significa valuta fiat? Dollari, crypto e inflazione

Cosa significa valuta fiat? L’espressione è diventata popolare in particolar modo con l’avvento delle cryptomonete, che sin dalla loro nascita contengono una certa critica alle valute tradizionali e si propongono come alternativa. In breve: una valuta fiat è solamente garantita da un Paese o Banca Centrale, senza che ci sia dietro alcun metallo prezioso o altro bene che abbia un valore intrinseco. La valuta fiat è lo standard in tutto il mondo da cinquant’anni, e segue gli standard precedenti: Gold Standard e Bretton Woods. In questo articolo si discute cosa significa valuta fiat, e in particolare perché e in che modo si collega alle cryptovalute.

Prima della valuta fiat: Gold Standard

La valuta nasce con uno scopo molto semplice: sostituire il baratto, permettendo una circolazione più facile dei beni. La valuta, in macroeconomia classica, ha tre caratteristiche:

  1. Store of Value, ovvero ha un valore relativamente stabile nel tempo
  2. Unit of Account, ovvero la capacità di essere suddivisa in unità più piccole
  3. Medium of exchange, ovvero è riconosciuta da una grande quantità di individui

Queste tre caratteristiche sono particolarmente importanti anche per le cryptomonete (o cryptovalute, che dir si voglia). Per queste, in particolare, lo store of value è problematico: il valore cambia, si dice, troppo rapidamente perché possano essere usate come valuta.

Sin dalla nascita della valuta, si è cercato di associarla con qualcosa di cui si riconoscesse universalmente il valore. Tradizionalmente, si trattava di metalli preziosi come oro e argento (per quanto questi abbiano tradizionalmente valore principalmente estetico). Le monete venivano realizzate in questi metalli, e avevano valore intrinseco: potevano essere vendute al loro peso.

Cosa significa valuta fiat? gold standard
In origine, le monete erano di metalli preziosi, e il loro valore intrinseco approssimava il valore. Italy Umberto I 20 lire. Di Filippo Speranza, licenza CC BY-SA 2.5

La nascita delle banconote ha iniziato a cambiare tutto. Le banconote sono più facili di trasportare (più leggere), ma nel sistema tradizionale erano convertibili a vista in oro. Le stampavano enti autorizzati in ciascuno stato, e potevano essere in qualunque momento convertite in oro per il loro importo. Quindi, per mettere in circolazione una banconota, la banca centrale doveva avere riserve di oro per l’importo della banconota. Questo sistema + conosciuti come Gold Standard.

La fine della convertibilità: Bretton Woods e Nixon shock

Il Gold Standard si è rivelato particolarmente difficile da mantenere a partire dal 1900, e in particolare a causa delle guerre mondiali. Già dopo la prima, svariati Paesi europei (Germania in testa) non erano più capaci di garantire la convertibilità. Nel 1944, alcuni tra i Paesi più importanti stipulano l’accordo di Bretton Woods, una convertibilità meno rigida.

Cosa significa valuta fiat? bretton woods
Pagabili a vista al portatore: le vecchie banconote erano convertibili in oro. Mille Lire recto, di Hernandlucas. Licenza CC BY-SA 4.0

Nel 1971, alcune riforme del governo Nixon, conosciute come Nixon shock, mettono di fatto fine al sistema di Bretton Woods, causando il passaggio alla valuta fiat. Quindi, cosa significa valuta fiat? Il sistema in cui le banconote inserite in circolazione non possono più essere riconvertite in oro.

La fine della convertibilità è stata poi sancita dal denaro non fisico, diventato predominante con l’uso di carte di credito e debito: oggi, solo una minima parte della valuta in circolazione è realmente stampata. La stragrande parte esiste digitalmente.

Cos’è la valuta fiat? Vantaggi e svantaggi

La valuta fiat ha subito parecchie critiche. Infatti, il suo valore è fondamentalmente determinato dalla volontà di accettarla come pagamento. Se nessuno crede nel valore dell’euro o del dollaro, sono semplicemente carta straccia.

Va detto che lo stesso valeva nel gold standard. In fondo, diamo valore a oro e argento -e a maggior ragione in passato- in modo arbitrario. Perché l’oro dovrebbe avere valore? Ci sono sostanze più importanti -l’acqua, per dirne una.

Ma, visto cosa significa valuta fiat, quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

I vantaggi hanno a che fare con la possibilità di crescere. In teoria economica, si stipula che un’inflazione bassa e relativamente stabile sia positiva (per quanto, in teoria, l’inflazione abbia un effetto nullo). Inoltre, un sistema in cui si possa rapidamente introdurre valuta permette di reagire a crisi, come abbiamo visto nel 2007-2008 e nel 2020. Infine, un sistema connesso all’oro funziona in economie isolate; in un mondo globalizzato, crea parecchi grattacapi ai Paesi più forti, dato che il fallimento di un altro Paese può aumentare la domanda per valute più forte, riducendone la disponibilità sul mercato.

Gli svantaggi fondamentali della valuta fiat sono evidenti. Si viene a creare un sistema in cui il valore della valuta è variabile, sia in un Paese e sia nei tassi di cambio con altre valute. Questo comporta problemi connessi con possibile iperinflazione, e con difficoltà ad esportare o importare se i partner commerciali hanno politica monetaria diversa. In generale, l’economia diventa meno stabile -e lo si è visto nell’ultimo mezzo secolo, con svariate crisi economiche e finanziarie.

La valuta fiat, in sé e per sé, non è un problema; è semplicemente un approccio diverso.

Cosa significa valuta fiat? Le cryptomonete

Visto cosa significa valuta fiat, si può provare a collegarla con il mondo delle cryptomonete. Fiat è spesso un termine usato in senso dispregiativo, per rappresentare una valuta che -all’occhio dei critici- non ha valore. In linea teorica, una banca centrale ha la facoltà di stamparne quanta ne vuole.

Evidentemente, stampare più valuta ne distrugge il valore. Il loro argomento è quindi che i Paesi hanno la facoltà di stampare più valuta se necessario. Se questa quantità immessa in circolazione è molto elevata, ha effetti negativi sull’economia. Molto probabilmente, nei prossimi anni vedremo inflazioni relativamente elevate negli Stati Uniti come in Europa, a causa degli importanti aiuti dati da ciascun Paese ad attività commerciali e cittadini.

Le cryptomonete funzionano in modo diverso. L’inflazione non è infatti decisa a tavolino, ma inserita all’interno del codice. Possiamo aprire infinite parentesi su questa affermazione, dato che non tutto è decentralizzato e non tutti sono onesti; basti accennare ai molti dubbi sul bilancio di USDT (Tether), di cui parliamo qui.

Se consideriamo Bitcoin, ad esempio, l’inflazione è controllata in modo tale che esiste un massimo di BTC in circolazione, che verrà raggiunto tra 120 anni. L’inflazione è in questo caso decrescente e tendente a zero.

Questo modello è molto apprezzato da chi non crede nella valuta fiat, dato che elimina l’arbitrarietà nella stampa di moneta aggiuntiva. Va però detto che Satoshi, nel suo whitepaper su Bitcoin, non parla mai di inflazione, né della valuta fiat come un problema.

Le cryptomonete, esattamente come la valuta fiat, non sono garantite da niente di fisico; il loro valore è lasciato ad oscillare in base al sentimento del mercato. A differenza della valuta fiat, però, (la maggior parte di loro) ha un’inflazione controllata, nulla o persino negativa. Il loro valore oscilla, probabilmente a causa della loro giovinezza, ma non hanno in principio niente da invidiare alla valuta fiat.

La domanda è: sarebbe positivo tornare a un sistema economico in cui l’offerta di moneta è controllata e immutabile? Come detto, un’inflazione ridotta ha degli effetti positivi sull’economia. Non dovrebbe avere alcun effetto in teoria, ma succede per motivi psicologici. La domanda non ha risposta.

Conclusione

Cosa significa valuta fiat? Significa semplicemente una valuta che non è garantita da beni che hanno un valore intrinseco. La valuta fiat, come le cryptomonete, è lasciata libera di oscillare in base al sentimento del mercato, in base a molte variabili assolute e relative.

In sé, la valuta fiat non è un problema o un male. Una banca centrale che si comporta in modo economicamente corretto è probabilmente in grado di utilizzare la leva monetaria (stampa di moneta) in modo efficace per migliorare l’economia. L’altra faccia della medaglia: una banca centrale che si comporta in modo sbagliato può distruggere un’economia, causando iperinflazioni e crisi.

Le cryptovalute decentralizzate provano ad eliminare questa arbitrarietà. Va comunque detto che nulla è inciso nella roccia: è sempre possibile che un numero importante di validatori si metta d’accordo per modificare l’inflazione.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *