Cos’è Fantom (FTM)? Una spiegazione

Cos’è Fantom (FTM)? Una spiegazione

Cos’è Fantom (FTM)? Sicuramente, uno dei progetti crypto più conosciuti e rispettati. E uno dei token che sono aumentati di più nel 2021, salendo agli onori delle cronache. Ma cos’è Fantom? In breve: una piattaforma con supporto agli smart contract, costruita in modo da avere un’efficienza estremamente elevata e di conseguenza supportare la DeFi. Vediamo più nel dettaglio come funziona, a cosa serve e cos’è Fantom.

Cos’è Fantom? Spiegazione tecnica

Per prima cosa, Fantom non è una blockchain. Tecnicamente, Fantom è un DAG. Ma cos’è un DAG?

Un DAG, o Directed Acyclic Graph, è un’alternativa alla blockchain. Anziché essere raccolte in blocchi e processate consequenzialmente, le transazioni vengono aggiunte in modo disordinato, in un grafico che ha l’aspetto di un albero.

Ciascuna transazione corrisponde a un vertice del grafico, che ha quindi un aspetto caotico. Meno ordinato di una blockchain, ma oggettivamente più efficiente.

cos'è un dag
Fonte: Wikipedia

Questa differenza fa sì che il numero di TPS possibili non sia un problema. Al punto che la Fantom Foundation suggerisce di spostare l’attenzione altrove: non più transazioni per secondo; piuttosto, TTF, o Time To Finality. Il tempo necessario a confermare una transazione qualunque, equivalente -parole loro- a 1 secondo.

Generalmente con le blockchain si parla di TPS. La dichiarazione di Fantom è fondamentalmente che il numero di transazioni per secondo, per loro, non è un problema.

Fantom è stato creato da Andre Cronje, lo sviluppatore che è anche dietro a Yearn Finance, un protocollo di ottimizzazione dello yield farming. Questo focus su DeFi sarà evidente più avanti. E, come molti altri progetti alternativi ad Ethereum, anche Fantom ambisce ad attrarre sviluppatori esistenti: come anche BSC (Binance Smart Chain), infatti, Fantom è EVM compatible. Ciò significa che le dApps sviluppate per Ethereum possono rapidamente essere trasferite su Fantom Opera, la mainnet di questa DAG.

Fantom e il blockchain trilemma

Parafrasando l’introduzione presentata dalla Fantom Foundation, Fantom ambisce a risolvere il blockchain trilemma, ovvero la necessità di scegliere solo due tra scalabilità, sicurezza e decentralizzazione.

Tradizionalmente, con Bitcoin ed Ethereum, la scalabilità è stata tralasciata a vantaggio di una rete sicura e decentralizzata. Ethereum stesso ha annunciato la rinuncia a parte della sua decentralizzazione per aumentare la scalabilità. Come spiegato da Buterin e discusso in questo post su questo blog, infatti, la verifica dei blocchi verrà delegata e semplificata, tramite sharding e rollup. Metodi molto più efficienti, ma meno sicuri del Layer 1.

Fantom dichiara -e ovviamente questa è la loro dichiarazione- di avere risolto questa scelta. Optando per un meccanismo di consenso basato su DAG anziché su blockchain, infatti, la scalabilità non è più un limite. La decentralizzazione è mantenuta (parliamo di PoS, quindi decentralizzata fino a un certo punto), e la rete è sicura. Questa tecnologia è chiamata Lachesis.

Mi preme sottolineare che Fantom è una soluzione estremamente innovativa, e differente dal resto delle soluzioni affini e rivali di Ethereum. Esattamente come NANO nel mondo delle coins, innovare non significa necessariamente vincere. Ci possono essere problemi, di mille tipi, che rendono il servizio incapace di vincere.

Cos’è FTM? Il token

Il token di Fantom, FTM, ha lo scopo fondamentale di offrire ricompense a chi mette al sicuro e permette il funzionamento della DAG. Questo perché, come detto, Fantom funziona tramite un meccanismo di PoS. L’inflazione e parte delle commissioni di rete sono usate per pagare chi crea un nodo, o chi delega i propri token. Per creare un nodo è necessario possedere ed impiegare 1 milione di token, una quantità estremamente elevata.

Il token esiste sulla sua mainnet, chiamata Fantom Opera, e copie ne esistono su varie altre blockchain, come tra le altre Ethereum e BSC. Ovviamente, FTM serve anche per pagare le commissioni di rete. Le commissioni di rete sono mantenute artificialmente elevate dagli sviluppatori, in modo tale da evitare spam.

Il valore di FTM è aumentato moltissimo nel 2021, più che centuplicando.

ftm cos'è crypto

Cos’è Fantom? DeFi

Abbiamo quindi visto cos’è Fantom, e in che modo ambisce a modificare l’idea di blockchain e le sue limitazioni. Ovviamente, e come molti altri progetti con commissioni di rete basse, il suo use case principale è la DeFi.ù

In principio era Ethereum. Poi arrivò BSC, ormai un anno fa, rivoluzionando le commissioni di rete: non era più necessario pagare decine o centinaia di dollari su Uniswap; era possibile usare PancakeSwap per una frazione di quel prezzo.

Le alternative a Ethereum hanno continuato a battere sul tasto delle commissioni: NEAR Protocol con lo sharding, Solana, e decine di altre soluzioni. E ovviamente Terra (LUNA), capace di togliere il secondo posto per TVL a BSC.

Fantom è relativamente meno conosciuta e discussa di molti di questi nomi, ma ha catturato una share importante del mondo DeFi. A gennaio 2022 è infatti sesta per Total Value Locked in DeFi. Al di sopra della più blasonata MATIC, con quasi il 3% del totale e in rapida crescita.

cos'è fantom (FTM) defi

Ne ho parlato spesso: per la DeFi, l’efficienza ed economicità hanno dimostrato di essere importanti. A giudicare dal successo di BSC, anche più importanti della decentralizzazione. Se Fantom riuscisse ad offrire una certa decentralizzazione, e a mantenere il suo network sicuro e libero da attacchi, avrebbe sicuramente la speranza di essere molto considerata dal mercato.

cos'è fantom (FTM) defi

Tra le varie dApps, la più in alto è Multichain, una soluzione decentralizzata che fa da ponte tra le varie blockchain. Ma anche tralasciandola, SpookySwap è un AMM basato unicamente su Fantom, e capace di raggiungere numeri di tutto rispetto: oltre un miliardo di dollari bloccati.

Conclusione: Cos’è Fantom (FTM)?

Per concludere, Fantom è una DAG (non una blockchain) che ambisce a risolvere il concetto di blockchain trilemma, offrendosi come sicura, decentralizzata e scalabile al tempo stesso. Questa scalabilità, in particolare, la porta ad essere un’alternativa molto valida per la DeFi. Nel mondo della DeFi arriva a numeri estremamente interessanti, insidiando Solana (quinta per capitalizzazione di mercato).

È bene ricordare che Fantom è una soluzione estremamente innovativa, e che quindi presenta anche più rischi rispetto al mondo delle cryptovalute e blockchain tradizionali.

Disclaimer: il contenuto dell’articolo è un’opinione, e ha unicamente fini informativi. Non intende fornire consulenzia finanziaria di alcun tipo. Consulta un professionista certificato per ottenere consulenza finanziaria.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *