Migrazione di PancakeSwap: cosa fare?

Migrazione di PancakeSwap: cosa fare?

Cos’è la migrazione di PancakeSwap?

Se siete entrati recentemente su PancakeSwap, avrete sicuramente visto l’enorme banner che annuncia la migrazione degli smart contract degli LP token. Se siete nuovi sul DEX, nessuna paura: questo messaggio non vi riguarda, e potete ignorarlo. Altrimenti è importante seguire il processo che vado a spiegare, perchè i vecchi LP token non guadagneranno più niente dallo staking. Vediamo.

Migrazione di PancakeSwap: cosa succede?

Perchè la migrazione di PancakeSwap? La spiegazione semplice è che il sito ha raggiunto dimensioni molto importanti, con (a fine Aprile 2021) quasi 10 miliardi di asset investiti. Questo successo, probabilmente inatteso dagli stessi sviluppatori, ha probabilmente reso la tecnologia iniziale obsoleta. Il sito non spiega nel dettaglio le ragioni della migrazione, ma è probabile che avessero bisogno di smart contract migliori per potere continuare a crescere.

Quando abbiamo scritto il nostro articolo su come usare PancakeSwap con MetaMask, infatti, il DEX era decisamente più piccolo. Le commissioni elevate di Ethereum però hanno via via spostato il mercato su soluzioni alternative; ecco spiegato il successo di ecosistemi come Matic e Cardano. E soprattutto, ovviamente, BSC (Binance Smart Chain) Questa tecnologia, creata e gestita in modo piuttosto centralizzata dal più grande exchange centralizzato sul mercato (Binance), ha raggiunto un volume di transazioni decisamente superiore ad Ethereum, anche e soprattutto per le sue commissioni molto ridotte. Ciò ha portato a un’esplosione di DEX, tutti molto simili tra loro, e tra i quali PancakeSwap svetta per popolarità.

Migrazione di PancakeSwap: cosa fare

La migrazione degli LP di PancakeSwap è un’operazione molto semplice ma essenziale. E questo vale sia per gli LP che avete in staking su PancakeSwap, sia per quelli che aveste nel vostro wallet, sia per quelli su uno yield aggregator come Autofarm. Guardate ad esempio questo screen, tratto proprio da Autofarm.

migrazione di pancakeswap autofarm

Come vedete, per la coppia WBNB-UNI, esistono due diverse farm su PCS (PancakeSwap). Quella vecchia ha un ritorno dello 0%; quella nuova del 52.8%. Via via che gli LP sono migrati, se continuate ad avere quello vecchio non riceverete più nessun ritorno; e la migrazione di PancakeSwap non è automatica: dovrete farla manualmente.

Andiamo a questo link. Vedremo immediatamente un banner campeggiare nella parte superiore della pagina.

migrazione di pancakeswap cos'è

Passo 1: rimuovere gli LP token dallo staking

Per prima cosa, dobbiamo rimuovere dallo staking tutti i nostri LP token, che siano su PancakeSwap, su Autofarm o su altri aggregatori. L’operazione dovrebbe essere molto semplice, dato che ne avevi già effettuato lo staking; se non ricordassi come fare, trovi i dettagli nella mia guida su PancakeSwap. Troviamoli sul sito / sui siti che utilizziamo (possiamo per comodità stickare l’opzione staked only o simili per trovarli rapidamente). Per rimuoverli dallo staking, selezioniamo Harvest and Withdraw e introduciamo l’importo completo dei token che abbiamo in staking; ripetiamo l’operazione per ciascuna LP. Non è necessario farlo per i pool, dato che in questo caso non ci sono migrazioni di sorta.

Avremo a questo punto tutti i LP versione 1 sul nostro wallet decentralizzato.

Passo 2: rimuovere la liquidità

Torniamo al link condiviso sopra e cerchiamo la voce Remove Liquidity.

pancakeswap unstaking

In questa pagina, vedremo una lista dei LP versione 1 che abbiamo. Se non dovessimo vederli tutti, selezioniamo Import it e inseriamo i due token che ci interessano. Se ancora non li vedessimo, assicuriamoci di avere connesso il nostro wallet web3 a PancakeSwap, e che il wallet connesso sia quello giusto!

Selezioniamo 100% e rimuoviamo la liquidità. Ad esempio nel caso sopra, ci ritroveremo ora nel wallet WBNB e UNI separatamente. (Nel caso avessi molti diversi LP in staking, ti consiglio di appuntarteli via via che li sleghi, altrimenti dopo potrebbe essere difficile ricordarti com’erano).

Passo 3: effettuare la migrazione di PancakeSwap

Ora dobbiamo effettuare la migrazione vera e propria. Scorriamo nuovamente in basso nella pagina linkata sopra, e arriveremo a questa schermata.

pancakeswap staking

Da qui, selezioniamo Add Liquidity. PancakeSwap aggiungerà la liquidità automaticamente ai LP di versione 2. Procediamo a legare nuovamente i token nei loro rispettivi Liquidity Pools.

Fatto ciò, dovremo effettuare nuovamente lo staking. Torniamo quindi su PancakeSwap, Autofarm, o qualunque altro staking che utilizzassimo, e rieffettuiamo l’operazione come già fatto in passato.

A questo punto, avremo i nostri token regolarmente in staking!

Disclaimer: il contenuto dell’articolo è un’opinione, e ha unicamente fini informativi. Non intende fornire consulenzia finanziaria di alcun tipo. Consulta un professionista certificato per ottenere consulenza finanziaria.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *