Cosa vuol dire impermanent loss?

Cosa vuol dire impermanent loss?

Cosa vuol dire impermanent loss? Chi segue il mondo crypto, e specialmente DeFi, ne avrà sicuramente sentito parlare. Eppure, quando se ne cerca una spiegazione, non è chiarissimo. In breve: l’impermanent loss (perdita impermanente) è un rischio legato ai liquidity pool, per cui -in caso i due token divergano nel valore- sarebbe stato più conveniente mantenere i due token singolarmente anzichè metterli in un liquidity pool. Vediamo meglio cosa vuol dire impermanent loss.

Cosa vuol dire impermanent loss? Una definizione.

L’impermanent loss avviene quando si detendogono dei liquidity pool. Questi pool sono quelli usati da ormai quasi tutti i DEX (Exchange Decentralizzati), che ormai da tempo preferiscono il modello AMM (Automatic Market Maker) a quello dell’order book (bid e ask, domanda e offerta).

In un exchange del tipo AMM, un utente che desideri depositare liquidità lo fa per una token pair. Ad esempio, se si vuole offrire liquidità su un DEX alla pair BNB-BUSD, l’utente depositerà un controvalore uguale di BUSD e BNB. Questo liquidity token si chiamerà ad esempio BNB-BUSD LP. Se il prezzo dei due token inizia ad allontanarsi, il valore del liquidity pool token diminuisce rispetto a quello che sarebbe risultato dalla somma dei due token separatamente.

Un esempio

Ipotizziamo, come accennato, di volere offrire liquidità al pool BNB-BUSD su un DEX. Se il valore di BNB equivale a 100 BUSD, ad esempio, dovremo depositare i token in quella proporzione. Ipotizziamo ad esempio di depositare 100 BUSD e 1 BNB. Otterremo quindi una certa quantità del liquidity pool token.

Il liquidity pool contiene sempre un’uguale controvalore di token. Di conseguenza, se sul DEX un utente decide di comprare BNB in cambio di BUSD, questo modificherà il prezzo relativo e la quantità di token disponibili sul mercato. Consideriamo il caso più semplice: se io sono l’unico ad avere depositato nel pool, e un utente decide di acquistare 10 BUSD di BNB, ecco cosa avviene.

  • al pool vengono aggiunti 10 BUSD, e ritirati 10 BUSD di BNB (equivalente a 0,1 BNB).
  • quello che rimane nel pool: 0,9 BNB e 110 BUSD.

Se quindi ritirassimo in questo momento, otterremmo 0,9 BNB e 110 BUSD. Ovvero, avremo sempre diritto a una certa percentuale del pool, e non a una specifica quantità di ciascun token. Da questa differenza tra ciò che contribuiamo al pool e ciò che ritiriamo nasce il rischio dell’impermanent loss.

La matematica

Depositiamo 100 BUSD e 1 BNB.

Caso 1: Il valore di BNB triplicea (arriva a $300)

In questo caso, il nostro LP token sarà riconvertibile in 0,5 BNB e 150 BUSD.

Valore totale LP token: $150 + 0,5 x $300 = $300

Se avessimo mantenuto i nostri token, ora il nostro portafoglio varrebbe 1 BNB e 100 BUSD. Totale: $100 + $300 = $400

Caso 2: il valore di BNB si riduce a un terzo (arriva a $33)

In questo caso, il nostro LP token sarà riconvertibile in 1,5 BNB e 50 BUSD.

Valore totale LP token: $50 + 1,5 x $33 = $100

Se avessimo mantenuto i nostri token, ora il nostro portafoglio varrebbe 1 BNB e 100 BUSD. Totale: $100 + $33 = $133

Cosa vuol dire impermanent loss? Osservazioni

Abbiamo visto come l’impermanent loss avvenga sia quando BNB aumenta, sia quanto diminuisce. Questo perchè non è importante se i token aumentino o diminuiscano di valore -l’unica cosa che conta è come si muovono uno rispetto all’altro.

Ciò ci permette di trarre alcune conclusioni.

Stablecoin. LP che ci permetta di mettere in relazione due stablecoin è fondamentalmente scevro dal rischio di impermanent loss. Dunque un LP USDT-BUSD non incorrerà in impermanent loss (a meno che una delle due stablecoin perda il peg con il dollaro).

Correlazione. Se riusciamo a considerare due token che tendono a muoversi in modo simile, il rischio di impermanent loss è inferiore. Paradossalmente, quindi, è meno rischioso detenere un LP token ETH-EOS che uno ETH-USDT!

Fallimento di un token. Se uno dei due token arriva a zero, il valore del LP arriva a zero. Infatti, il LP arriverà a contenere una quantità infinita del token che arriva a valere zero, e una quantità infinitesimale dell’altro token.

Yield batte impermanent loss? Se si riesce ad ottenere uno yield molto elevato, il rischio di impermanent loss diventa via via meno rilevante. Un esempio? Autofarm, la piattaforma che permette di effettuare il compounding dello yield migliaia di volte all’anno. Ecco il nostro articolo su cos’è Autofarm.

Impermanent perchè non è definitivo. Se il valore di un token diminuisce rispetto all’altro, e poi riaumenta tornando alla proporzione iniziale, non ci sarà nessuna perdita. La perdita avviene se si effettua la riconversione da LP a token quando il valore relativo è diverso da quello iniziale.

Share

2 thoughts on “Cosa vuol dire impermanent loss?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quanto vale Bitcoin?

La domanda non ha risposta, ma ho provato comunque a parlarne. Fino al 5 Luglio, l'ebook può essere scaricato gratuitamente da Amazon!