Cos’è NEAR protocol e guida allo staking su NEAR wallet

Date le commissioni molto elevate di Ethereum, in molti sono alla ricerca di un’alternativa. Cos’è NEAR protocol? E’ una blockchain che permette lo sviluppo e integrazione di dApps, concettualmente affine a Ethereum, ma in grado di processare fino a 100.000 transazioni per secondo. In questo articolo parleremo quindi di cos’è NEAR protocol nel dettaglio.

Cos’è NEAR protocol? Delegated PoS

Per spiegare cos’è NEAR protocol, possiamo iniziare con la tecnologia alla sua base. NEAR è una blockchain costruita sulla Proof of Stake, ovvero le transazioni sono processate e validate da chi possiede e “staka” una certa quantità di token, ottenendo in cambio una ricompensa. Più sotto ci sono una piccola guida allo staking di NEAR token e più informazioni sulle ricompense. Se non sai cos’è la Proof of Stake, ti consiglio innanzitutto di leggere questo articolo.

Quindi, NEAR protocol prevede l’esistenza di due figure fondamentali: i validatori, che sono persone che stakano grandi quantità di NEAR token, e coloro che invece decidono di delegare i loro token a uno di questi validatori. Come in tutti i sistemi PoS, è prevista una penalità per i validatori che si comportano in modo svantaggioso per l’ecosistema, il cosiddetto slashing. Chi cerca di prendere decisioni non ideali per l’ecosistema (ad esempio autorizzando un attacco) perde parte dei suoi token.

NEAR protocol è concettualmente affine a Ethereum, dal momento che è una piattaforma nata per permettere ad altri sviluppatori di creare applicazioni (dApps). Rispetto ad Ethereum, ha il grande vantaggio di avere già dalla sua lo sharing di cui parleremo sotto. Questo permette a NEAR di processare fino a 100.000 transazioni per secondo -un’enormità. Le commissioni di trasferimento, di conseguenza, sono entremamente basse. Da questo punto di vista, NEAR protocol è tecnologicamente quello che Ethereum 2.0 vuole essere, tra un paio d’anni, quando riusciranno a implementare tutte le modifiche necessarie a fare questo passaggio. (Qui trovi una piccola guida su Ethereum 2.0).

cos'è NEAR protocol
Il logo di NEAR token, dal loro sito

Cos’è NEAR protocol? Lo sharding: Nightshade

Passiamo ora a spiegare come questi numeri impressionanti siano tecnicamente possibili. Queste informazioni sono tutte pubblicamente consultabili nei vari paper di NEAR.

NEAR protocol è basato sullo sharding. Concettualmente, e semplificando un po’, ogni shard è una blockchain a sè stante, con i suoi validatori che creano e validano i blocchi. Questi blocchi vengono poi comunicati alla sovrastruttura, e in questo modo tutte le transazioni sono disponibili in un unico posto. Il nome del particolare tipo di sharding inventato da NEAR protocol è Nightshade.

In una blockchain basata sullo sharding, di conseguenza, la blockchain può processare in parallelo le transazioni, anzichè essere vincolata a processarle linearmente (come accade con Ethereum e Bitcoin). Ciascuno shard contiene 100 slots per i validatori, e ciascuno slot “costa” 20.500 NEAR. Tuttavia, un validatore non può decidere a quale shard viene assegnato, e questa casualità riduce in modo molto significativo il rischio di attacchi alla blockchain.

Cos’è NEAR token: ricompense e inflazione

Ogni giorno, un certo quantitativo di NEAR token viene creato, equivalente a 136.986 NEAR. Questi vengono distribuiti tra tutti i validatori e coloro che delegano i loro token in modo proporzionale all’importo stakato. Di conseguenza, se io ho stakato il 100 NEAR su un totale di 1000 NEAR stakati, riceverò 13.700 NEAR al giorno (il 10%); se ulteriori 9000 NEAR vengono stakati, riceverò 1.370 NEAR al giorno (l’1%).

Tuttavia, per ogni transazione effettuata sul protocollo vengono bruciati dei token, secondo questa tabella.

cos'è near token inflazione

Di conseguenza l’inflazione cala con l’adozione, fino a diventare negativa (deflazione). (E’ importante non confondere l’inflazione con le ricompense dei validatori, che continuano a dividersi tra loro gli stessi 136.986 NEAR token creati ogni giorno in modo proporzionale al loro stake).

Come per moltissimi altri token basati sulla PoS, è possibile verificare in tempo reale le ricompense su stakingrewards.

Guida allo staking di NEAR token

Come si fa quindi a stakare NEAR token per ottenere le ricompense? Ecco una piccola guida sullo staking di NEAR token. Dato l’importo molto elevato per diventare validatori, considereremo come delegare il proprio voto.

Per prima cosa, è chiaramente necessario comprare NEAR token. E’ possibile farlo tramite l’exchange Binance, che permette di ritirarli con commissioni di 0.01 NEAR (un paio di centesimi).

Fatto ciò, andiamo sul sito https://wallet.near.org/. Questo è il wallet ufficiale del progetto (ancora in beta, quindi c’è qualche rischio di problemi. Io vi ho avvertiti!). Creiamo un account.

Nella schermata che compare, possiamo selezionare il nostro ID -può essere il vostro nickname, oppure il vostro nome, quello che volete.

cos'è near token creazione wallet

Scegliamo ora il modo in cui effettueremo l’accesso.

guida allo staking su near wallet

I due modi raccomandati sono tramite frase di recupero oppure tramite Ledger. Io non ho un Ledger, quindi ho selezionato la frase di recupero.

Attenzione, importante! Appuntatevi la frase di recupero. In più di un posto. Senza la vostra frase di recupero, non potrete accedere. Se qualcuno ha la vostra frase di recupero, può accedere e svuotarvi il wallet. Problemi della decentralizzazione

A questo punto vi verrà chiesto di inviare una piccola quantità (almeno 1.1 NEAR) al vostro one time address, per rendere operativo il vostro wallet definitivo (nomeutente.near).

guida allo staking su near wallet

Inviare e ricevere con NEAR wallet

Inviare e ricevere NEAR token utilizzando il wallet è molto semplice: basta selezionare send o receive rispettivamente dal menu principale. Tenete a mente che tutti gli indirizzi di NEAR usano sempre la forma .near. Niente più necessità di trascrivere codici esadecimali infiniti!

Staking con NEAR wallet

Sempre dal menu principale, possiamo selezionare Staking. Continuando, arriveremo a una lista di validatori tra cui scegliere.

cos'è near protocol guida allo staking

Ecco, ovviamente è bene evitare chi abbia fee del 100%. E’ sufficiente scegliere il validatore che si preferisca con commissioni ragionevolmente basse. Io preferisco sempre mantenere una piccola quantità di NEAR non stakata per pagare eventuali commissioni, memore di problemi passati con altri wallet.

cos'è near protocol staking

A questo punto possiamo semplicemente confermare per completare l’operazione.

Unstaking con NEAR wallet

E se vogliamo annullare lo staking?

Semplice anche qui: dalla pagina Staking, selezioniamo Your current validators e selezioniamo quindi Unstake

staking di near token su near wallet

Come si può leggere, ci vorranno circa 3 giorni (4 epoche, un’unità di misura temporale di NEAR Protocol) perchè i fondi riappaiano sul vostro wallet.

I vantaggi e la scalabilità di NEAR protocol

Perchè ho parlato di cos’è NEAR protocol, e perchè ho scritto questa piccola guida sullo staking? Come saprete bene, io non consiglio MAI l’investimento in uno specifico token. Innanzitutto perchè non sono un consulente e dunque non posso farlo. In secondo luogo, perchè non mi interessa l’aspetto finanziario della blockchain.

La ragione per cui NEAR protocol mi interessa è la sua effettiva utilità.

Stiamo parlando di un ecosistema costruito da un team con una testa così, in grado di processare decine di migliaia di tps e che presenta anche interoperabilità con Ethereum. Questo progetto rappresenta quello che -a mio parere- deve avere un ecosistema per funzionare.

E’ un progetto decentralizzato (o che presto lo sarà), basato sulla community e open source. Al di là del suo successo o insuccesso finanziario, sta tracciando la strada per la blockchain del futuro.

Conclusione: cos’è NEAR protocol?

In questo articolo abbiamo visto cos’è NEAR protocol: un ecosistema basato sulla PoS. E’ in grado di processare fino a 100.000 transazioni grazie allo sharding, con commissioni trascurabili.

Personalmente, considero NEAR protocol uno dei progetti più interessanti dal punto di vista tecnico e tecnologico. Non è sicuramente esente da rischi, come tutti i progetti che cercano di spingersi in territorio sconosciuto. Non è impossibile che fallisca. Ma sono fermamente convinto che questa esperienza renderà il mondo crypto più forte.

Se siete in vena di progetti innovativi, vi consiglio il mio articolo su NANO, un concetto completamente diverso di blockchain.

Disclaimer: il contenuto dell’articolo è un’opinione, e ha unicamente fini informativi. Non intende fornire consulenzia finanziaria di alcun tipo. Consulta un professionista certificato per ottenere consulenza finanziaria.

Share

8 thoughts on “Cos’è NEAR protocol e guida allo staking su NEAR wallet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *