I migliori DEX per Yield Farming: la classifica

I migliori DEX per Yield Farming: la classifica

i migliori dex per yield farming loghi
I loghi dei DEX più famosi

Quali sono i migliori DEX?
In principio fu Uniswap. In realtà no: da anni esiste EtherDelta, che prima della nascita dello Yield Farming si usava per comprare i token sconosciuti e introvabili sui grandi exchange centralizzati. Quello che Uniswap ha introdotto al grande pubblico è la possibilità di fare Yield Farming, ovvero di offrire liquidità in cambio di un ritorno economico. In questo articolo elencherò quindi quelli che considero i migliori DEX che includono la possibilità di fare Yield Farming. Con una postilla: tenete sempre a mente che se qualcuno vi offre dei soldi, il vostro capitale è a rischio.

I migliori DEX per Yield Farming: la classifica

DEXReputazioneFees
Rete
LiquiditàVoto
#1 UniSwap
(Link all’articolo)
10/10Alte
(ETH)
Molto Alta9
#2 PancakeSwap
(Link all’articolo)
8/10Basse
(BSV)
Alta8,5
#3 1inch
(Link all’articolo)
9/10Alte
(ETH)
Alta8
#4 Bancor
(Link all’articolo)
9/10Alte
(ETH)
Media7
#5 SushiSwap
(Link all’articolo)
7/10Alte
(ETH)
Alta7
#6 Bondly
(Link all’articolo)
?Basse
(DOT)
??

I migliori DEX: criteri di voto

Per fare una classifica circa i migliori DEX per fare Yield Farming, è necessario scegliere dei criteri. Ovviamente va tenuto a mente che tutti i criteri sono soggettivi, sia nella scelta che nel voto. Va sempre tenuto a mente che ci sono rischi impliciti nell’utilizzo di DEX e in generale di altre forme di DeFi. Ovviamente, scegliere i siti più rodati e grandi dà un minimo di sicurezza in più.

  1. Reputazione. Ovviamente, un sito che è in giro da molto tempo è più sicuro. La reputazione dipende da diversi fattori: TVL (Total Value Locked), la composizione del Team, per quanto tempo un sito è stato in circolazione.
  2. Fees di Rete. DeFi è nato per Ethereum, che però data la sua scarsa scalabilità tende ad avere commissioni piuttosto elevate. Le alternative principali, per il momento, fanno parte di BSC (di cui parliamo qui). Ne stanno nascendo anche per Polkadot e per Cardano, e via via aggiungerò alla lista.
  3. Liquidità. Più la liquidità è alta, minore è il price slippage, migliore è il prezzo pagato per effettuare la conversione.
  4. Voto. Ovviamente c’è un elemento di soggettività.

Ci sono alcune altre categorie che ho deciso di lasciare fuori.

  • Commissioni. La maggior parte dei DEX tendono ad avere commissioni molto simili tra loro, più o meno dello 0,2%
  • % offerta sullo Yield Farming. La ragione: ogni DEX ha moltissimi liquidity pool e staking, ciascuno con percentuali diverse. In generale, DEX con minore liquidità hanno yield più elevati -ma a fronte di rischi maggiori. Di conseguenza, ho preferito evitare di considerare questo elemento, assumendo che il mercato bilanci i rendimenti.
  • TVL (Total Value Locked), ovvero la quantità in staking nel DEX. Per diverse ragioni: primo, cambia troppo velocemente per poterlo aggiornare. Secondo, l’ho inserita indirettamente in Reputazione: reputazione alta significa anche che ci sono molti soldi in staking.

Cosa vuol dire Yield Farming?

Lo Yield Farming, in generale, è l’offerta da parte di un utente di token in suo possesso al fine di generare un guadagno. Ma perchè qualcuno dovrebbe remunerare un utente che mette a disposizione dei token?

Il mondo DeFi è ampio, e contiene al suo interno molti diversi progetti. Parliamo nel dettaglio di DeFi qui.

Nel mondo DEX, gli utenti mettono a disposizione Liquidity Pool Tokens (LPs). Ovvero, mettono a disposizione coppie di token che permettono l’esecuzione di scambi. Vediamo un esempio su PancakeSwap, il LP BUSD-BNB.

i migliori dex per yield farming pancakeswap

Per poter contribuire a questo pool, bisognerà offrire una quantità uguale (in controvalore) di BUSD e BNB. Ad esempio, $10 sia di BUSD che di BNB.

Quando un utente su un DEX basato sui Liquidity Pool scambia dei token, questi vengono presi dal LP. Facciamo un esempio: qualcuno offre $1 BUSD, che viene aggiunto al LP, e riceve $1 in BNB, che viene sottratto dal Liquidity Pool.

Di conseguenza, offrendo BUSD e BNB al Liquidity Pool, stiamo rendendo possibile l’utilizzo del DEX, e per questo veniamo remunerati.

Attenzione: va sempre ricordato che la ricompensa che riceveremo sarà nel token del DEX (per PancakeSwap, quindi, in CAKE). Di conseguenza, siamo espost alla volatilità del token.

Inoltre, la ricompensa ricevuta varia in base a quanta liquidità c’è nel pool. Più alta è la liquidità, più l’algoritmo ridurrà la ricompensa. Viceversa, se un pol ha una ricompensa bassa, il DEX aumenterà la ricompensa per attrarre più staking.

I rischi di DEX e Yield Farming

Esistono molti rischi insiti nell’utilizzo di un DEX, o di qualunque altra piattaforma DeFi. Per quanto cerchi di includere solo siti per considero affidabili, va tenuto conto che è impossibile annullare i rischi connessi con questa tecnologia. Questa ne è una lista non esaustiva.

  • Hack. Se seguite il mondo crypto, sapete che questa eventualità non è rara. Possiamo ricordare anche solo l’hack di Pickle del 2020, e quello di Dodo nel 2021.
  • Fughe con i soldi. Per quanto i DEX siano tendenzialmente non-custodial, e quindi i token rimangano in mano ai proprietari, ci sono sempre rischi connessi ad atti fraudolenti dei programmatori. Che possono, ad esempio, manipolare il mercato al fine di arricchirsi.
  • Impermanent Loss. Questa è un po’ difficile da spiegare. Fondamentalmente, se due token che io ho messo in staking variano di prezzo (uno in relazione all’altro), il LP varia nella sua composizione. Chi detiene il LP, quindi, perderà una parte dei token che sono aumentati di valore, e ne avrà di più di quelli che si sono ridotti. In sostanza, si troverà con un guadagno inferiore a quello che avrebbe avuto mantenendo i due token in portafoglio. (La stessa cosa vale per la perdita).
    Attenzione: non è importante il cambio di valore del token, ma il cambio relativo tra i due. Qui, comunque, la spieghiamo nel dettaglio.
  • Variazione del prezzo del token del DEX. Ricordiamo: si è sempre pagati con il token del DEX. Di conseguenza, se questo diminuisce in valore, la ricompensa diminuisce.
  • Aumento improvviso delle commissioni. Pensate a chi aveva messo qualcosa su Uniswap a metà 2020, e ora volesse ritirare la sua ricompensa. Le commissioni di Ethereum sono a un livello tale da renderlo di fatto impossibile.

Un ultima postilla: esistono progetti che permettono di effettuare il compounding delle ricompense molte volte al giorno. Ad esempio Autofarm, di cui parliamo qui.

Disclaimer: il contenuto dell’articolo è un’opinione, e ha unicamente fini informativi. Non intende fornire consulenzia finanziaria di alcun tipo. Consulta un professionista certificato per ottenere consulenza finanziaria.

Share

6 thoughts on “I migliori DEX per Yield Farming: la classifica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *